lidar Sei qui: _Scie Chimiche             Oggi il: 18-10-2017 | sei il visitatore numero: 4614 | IFAC
bordotondo
body



Scie Comiche


No: non ci sono errori di battitura: essendo stufo di sentire parlare di "scie chimiche" come di un fenomeno reale, da persona normalmente curiosa ed essendo l'atmosfera anche il mio mestiere, cerco di addentrarmi nei viscidi meandri di questa leggenda metropolitana. Le Scie Comiche appunto

BACKGROUND Questa bufala delle Scie Chimiche o "Chemtrails" (che 'fa piu' tecnico') mi ricorda troppo la storiella delle "vipere lanciate col paracadute da bianchi elicotteri" che passava di bocca in bocca nei caccia&pesca e nei bar e di cui ho buona memoria. Erano gli anni 80-90' . Guai a insinuare che nessuno aveva visto direttamente le famigerate piogge di vipere. Sempre si riferivano racconti fatti da amici fidati e non bevitori. E non compariva mai nelle loro mani un verosimile paracadute o una foto dell'elicottero bianco....ma tutti SAPEVANO che era vero. Si immaginavano ingegniosi meccanismi di lancio della povera Rambo-vipera dal profilattico alla scatoletta di metallo sigillata con lo zucchero che sia apriva alla rugiada. Un immaginario affascinante che con le Scie Chimiche ha sbrigliato la fantasia di chiunque di noi sappia scrivere su Internet...

Quello delle vipere paracadutate era evidentemente un mondo in bilico tra il contadino ed il moderno. Adesso le notizie si propagano si modificano di passaggio in passaggio alla velocita' del web ed i contenuti sono diversi, intrisi di parole prese in prestito da scienza e tecnologia. La minaccia viene comunque sempre dall'alto. Invisibile perche' fa piu' paura. E da un oscuro complotto contro la gente perbene. Cosa c'e' di piu' reale di una cosa di cui parlano centinaia di siti?

Anche per le Scie Comiche le "prove" sono confutabili e anche adesso c'e' rischio di essere considerati degli sporchi scienziati malefici.

......Un po' come il povero Spennacchiotto di Topolino, ve lo ricordate?

Emil Eagle ovvero SPENNACCHIOTTO!!!

Spennacchiotto ha a che fare con i Chemtrails?

 

una bufala del passato

....Da un immaginario bestiario degli anni '80-'90 del Secolo scorso

Queste pagine critiche, in costruzione un poco alla volta, vogliono seguire il mio personale zapping eseguito sul web ed altrove riguardo gli aspetti piu' contraddittori di questa leggenda metropolitana

 

PUNTATA N°1: Scie Comiche e...

Bario

L’ORIGINE DELLA STORIELLA DEL BARIO NEI "CHEMTRAILS"

Ovvero il bandolo della matassa, i cui sviluppi sono poi esplosi in miriadi di varianti. L'ho trovato in uno dei fautori dei "chemtrails".
.. Se la leggerete forse penserete che costoro siano stati un po’ ingenui  a riportarla

ORIGINE DEL TESTO:   http://www.chemtrailcentral.com/forum/thread5946-30.html  (TRADUZIONE ITALIANA, errori compresi, a mia cura)

15 giugno 2000
A.C. Griffith presenta la sua idea che " fibre polimeriche elettroattive " sono presenti nelle scie di condensazione, cosa che egli tenta di sostenere citando un documento DARPA che si riferisce a queste fibre utilizzate in robotica. Egli emette anche una velata minaccia per gli scienziati e gli impiegati del governo che crede " spruzzino" fibre: "Se il governo dicesse al popolo la natura degli esperimenti, credo che i cittadini potrebbero fisicamente attaccare i dipendenti pubblici e gli scienziati coinvolti"
http://chemtrails.yuku.com/topic/103...Polymer-Fibers

16 GIUGNO 2000
Griffith usa la frase: "Gli esperimenti vengono eseguiti a partire dal suolo fino alla ionosfera e oltre". Questa frase si trova all'interno di "The Spotlight" http://www.rense.com/general4/chmmm.htm
"Un membro del gruppo di ricerca ha detto che un’ eccessiva  ricerca in campo militare viene svolta tra il  del suolo e lo spazio "
http://chemtrails.yuku.com/reply/978...ers#reply-9780

6 luglio 2000
Pubblicati da Clifford Carnicom "per conto di Griffith" foto e testo dal titolo "View Radar Enemy".
http://chemtrails.yuku.com/topic/985/ENEMY-RADAR-VIEW
Piuttosto che essere farina del loro sacco, di Griffith o Carnicom, sia l'immagine che il testo sono stati presi da questo articolo del 1996 di  "Popular Mechanics" : http://books.google.co.vi/books?id=Q...iew%22&f=false

Alterando  l'originale a propri fini, Griffith al plagio ha aggiunto arbitrariamente la frase finale: "Il modello del Variable Equation Radio Terrain Parabolic (VTRPE) è stato testato e perfezionato mediante  aerosol di titanato di bario rilasciato da un aereo militare, formando una scia chimica  in atmosfera attraverso l'America. Questo esperimento è stato  realizzato con una  miscela di sali di bario in atmosfera ". Allo stesso tempo, rendendosi conto che  la gente avrebbe potuto scoprire che  VTRPE era semplicemente una equazione matematica utilizzata per modellizzare la  propagazione radar, Griffith rimosse  dall’articolo originale scopiazzato da "Popular Mechanics" la frase "VTPRE e’ un modello matematico complesso che attualmente può essere eseguito solo su un supercomputer". Il suo obiettivo era quello di impressionare i lettori facendo credere che ci fosse una sperimentazione in atmosfera e che tutto questo fosse farina del proprio sacco.
(Ecco cos’e’ VTRPE dal vero: http://www.dtic.mil/cgi-bin/GetTRDoc?AD=ADA248112 aAnche se dubito che i fans delle Scie Comiche abbiano la capacita’ di leggerlo)

14 Luglio 2000
Griffith presenta la sua idea che il Bario è un componente delle scie di condensazione:
"Ho tutte le ragioni per credere che una miscela di sali di bario è stata rilasciata in atmosfera - ma non solo sali di bario. Se non fossi sicuro di quello che sto dicendo non potrei scrivere questo documento.» Tuttavia, Griffith non spiega perche’ le sue affermazioni arbitrarie dovessero essere credute:
http://chemtrails.yuku.com/topic/973...m-Salt-Mixture

16 Luglio 2000
Griffith spinge le persone ad utilizzare i motori di ricerca per trovare i riferimenti a "studi radar avanzati". Egli dice: "Nuove porte di comprensione si apriranno per voi" http://chemtrails.yuku.com/reply/946...ure#reply-9460
http://chemtrails.yuku.com/reply/944...ure#reply-9445

 24 Luglio 2000
Griffith descrive una conversazione (ovviamente anonima)  per quanto riguarda il bario…e per questa  prova dice "Sappiamo che siamo nel giusto!"
http://chemtrails.yuku.com/topic/974...-you-hear-that

25 luglio 2000
Clifford Carnicom crea un forum appositamente per l'idea di bario di Griffith, dicendo: "Un suggerimento è quello di invitare Griff a presentare qui un talk di apertura, dal momento che egli è la fonte e la genesi di questa ricerca…. "
http://chemtrails.yuku.com/reply/956...ENT#reply-9569
A questo punto curiosamente Griffith evita di esporsi….. evita contatti diretti col pubblico e da allora comunica soltanto per mail. (Genio incompreso, pastore di Bufale impazzite, oppure Coda di paglia? n.d.a.)

Chi e’ Mr. A.C. GRIFFITH ?
E’ stato soldato semplice  nell’aviazione  USA nel 1959, Squadrone Radio 6925, servendo l’arma come operatore radio. Il che non equivale ad essere un "ufficiale NSA", come Griffith ha indebitamente affermato di se’ stesso su "The Spotlight"
http://www.clarkab.org/organizations/6925thrsm/griffith/GriffithAC282.jpg http://www.clarkab.org/organizations/6925thrsm/griffith/nsmailRAlr.jpg
E’ residente a Richmond, VA e gestisce un’attivita’ di ripristino di registrazioni di trasmissioni radiofoniche storiche: http://www.yesterdayradio.com.
........Tutta qui, direbbe qualcuno, la sua grande competenza in radio & atmosfera?

Descrizione: http://www.clarkab.org/organizations/6925thrsm/griffith/nsmailRAlr.jpg

Con questo curriculum potrebbe essere il vostro vicino che vuole coinvolgervi nell' invenzione del  moto perpetuo.

IL BARIO FA PAURA?
In molti siti sulle Scie Comiche si parla del Bario come di un pericoloso elemento. Vediamo un po'....

-Ecco alcune informazioni scaricabili sull'elemento Bario e sugli usi del Bario d

Per la sua bassa tossicita' dei suoi composti insolubili il Bario entra tra l'altro nella composizione di fertilizzantid , frenid, asfalti d

-Altre informazioni sulla tossicologia del Bario , d, bario nelle acque potabili d

-Evidentemente ogni elemento chimico puro o sotto forma di composto e' tossico ad elevate concentrazioni e questo vale anche per il Bario.
- Si tratta di decidere quali sono le concentrazioni di Bario e sotto forma di quale composto arriverebbe al suolo dalle Scie Comiche.
Se si tratta di Titanato di Bario come affermato in molti siti, si tratta di un composto insolubile di bario, e come tale non tossico... .

 

IL BARIO NEL TERRENO ?

Anche senza invocare il Bario dal Cielo la  concentrazione di "background" Bario sul terreno e’ molto variabile, come variabile e’ la composizione dei suoli. Per l’Italia esiste una recente mappa di concentrazione dei diversi elementi , tra cui il Bario:
Atlante geochimico-ambientale d'Italia, Benedetto De Vivo,  Editore: Aracne, 2009:  ISBN: 8854822825

Per gli USA Bario ed altri elementi nel terreno sono in questo lavorod, di cui riporto solo la mappa del Bario

 

L'isogramma in basso mostra la variabilita' della concentrazione al suolo.
Anche senza Scie Comiche la variabilita' del Bario al suolo ammette che qua e la' le concentrazioni siano due e piu' volte elevate rispetto alla mediana. La media e' attorno ai 550 ppm, ma i valori riportati vanno da 15 a 5000 ppm!!!!
Prima di invocare le Scie Comiche sarebbe interessante valutare se le concentrazioni piu' alte al suolo siano dovute o no ad attivita' umane.

La mappa a pallini aiuta...

Dal momento che il 65% del Bario prodotto (barite) viene usato nella lubrificazione delle trivellazioni non dovrebbe stupire che, oltre alle ineliminabili fluttuazioni naturali, il suolo piu' ricco di Bario sia nelle zone piu' trivellate, ad esempio vicino ai giacimenti gaspetroliferi. La mappa USA delle estrazioni non assomiglia un poco alla mappa del Bario nei suoli?
In Alberta (Canada) si riconosce che le perforazioni portano ad elevate concentrazioni di
Bario nei suoli
.

Bario nei suoli: da Scie Comiche...

....o semplice sottoprodotto della societa' industriale convenzionale???

Il Bario finisce inevitabilmente nei suoli e nelle acque (forse in atmosfera) durante le operazioni di trivellazione.

Vediamo dove si trovano alcuni dei siti da cui sono partite le prime lamentele per il Bario "da Scie chimiche".

Uno di questi siti storici e' Espanola (Canada), indicata sulla mappa ufficiale dei siti di trivellazione nord-americani. Si nota che la cittadina e' situata in una zona di intensa trivellazione. Un caso?

 

 

IL BARIO IN ATMOSFERA?

Il Bario al suolo puo' avere varia origine.. oltre che dalle Scie Comiche...
....ma quello che vola in atmosfera?

Per gli amanti dei complotti etmosferici a base di Bario eccone uno facile facile e gia' verificato:  Il Solfato di Bario e’ usato comunemente come riempitivo nelle "pasticche" dei freni (ferodi) dei veicoli che usiamo tutti i giorni, oramai prive di amianto.
Descrizione: http://www.aa1car.com/library/brake_pads.jpg

Ecco al riguardo alcune "references" sull'uso indiscusso di Bario nei ferodi  :
-http://www.scribd.com/doc/43105356/Understanding-Brake-Pads
-Chan D., Stachowiak G.W. (2004). Review of automotive brake friction materials. Proceedings of the Institution of Mechanical Engineers, Part D: Journal of Automobile Engineering
-http://www.iaeng.org/publication/WCE2007/WCE2007_pp1358-1362.pdf

-Siccome per giustificare la possibile presenza di Bario nei "chemtrails" si fa riferimento a dei brevetti di HAARP, ecco “pan per focaccia” con un  brevetto tra i tanti col bario nei freni delle auto: http://www.patentgenius.com/patent/5460250.html

-Ecco infine una innocua pubblicita’ cinese di Sali di Bario per produrre freni:
http://xinruchem.en.alibaba.com/product/312459527-210087050/good_Barium_sulfate_powder.html

-Una volta messo nei freni,  ogni frenata libera tra l’altro anche il Bario in atmosfera. Chi fa analizzare un bicchiere di acqua piovana sporca di citta’ in cerca di Bario deve tenerlo presente: Il bario ci sara’ ma la sua origine piu’ che  lassu’ sara’ sotto i suoi  piedi. Qualche recente analisi di acqua piovana che vorrebbe mostrare Bario da chemtrails puo’ facilmente essere interpretata in tal senso (es. http://chemtrailsnorthnz.wordpress.com/2010/05/09/chemtrail-chemicals-confirmed-barium-aluminium-found-in-whangarei-rainwater/)

-il Bario in atmosfera in ambiente urbano non e’ una novita’: e’ stato  gia’ usato come tracciante delle frenate ad esempio in uno studio sulle polveri di Londra :
- Gietl et al.,2009. Identification of brake wear particles and derivation of a quantitative tracer for brake dust at a major road. Atmospheric Environment. Available online 17 October 2009. doi:10.1016/j.atmosenv.2009.10.016
-Gietl et al, 2010.
-Ed in diversi  altri lavori di cui riporto qualche link
ftp://ftp-server.rm.ingv.it/pub/jacopo.taddeucci/PAPERS/pollution/garg%20et%20al%2000.pdf
http://envsun.chem.chuo-u.ac.jp/paper/APM-Sb%202007.pdf
-Ancora il Bario, della stessa origine (freni), e’ stato rinvenuto nelle precipitazioni:
http://www.cityofpaloalto.org/civica/filebank/blobdload.asp?BlobID=2558

Oltre che nei  freni, il Bario e’ presente in diverse composizioni  di asfalto:
http://www.transport.govt.nz/research/Documents/stormwater-inorganic3.pdf

E dall’atmosfera urbana e dall’asfalto le polveri ricadono al suolo contribuendo al suo arricchimento di Bario:
http://www.transport.govt.nz/research/Documents/stormwater_particulate_material.pdf
E dal Cielo proprio nulla? Nessuna misura che ritrovi  abbondanza di Bario in alta montagna, lontano dal traffico?

COLPO DI SCENA! BARIO RADIOATTIVO?

Tra le “mutazioni genetiche” della  storiella del Bario da Scia comica  (di per- se  forse troppo inconsistente)   ce ne sono di davvero curiose.  La rete permette la propagazione e l’ulteriore evoluzione di una storia con esiti imprevedibili,  un po’ come l’evoluzione di una nuova specie nata da una mutazione insolita puo’ portarla a dominare l’ambiente o ad estinguersi in quattro balletti.


   Siccome il Bario di per se non e’ un elemento troppo pericoloso, poco propenso ad uccidere le persone o a modificarne il comportamento,  perche’ non rincarare la dose passando  al Bario radioattivo?
..... Quello si che sara’ potenzialmente terrificante.

Descrizione: http://farm4.staticflickr.com/3041/3003242820_058acba91e_z.jpg

Un atomo gia’  poco raccomandabile che si fa radioattivo spaventa di certo.

 Ecco allora fiorire i forum sulle  “Scie Chimiche” lettere indignate di chi non sopporta piu’ di essere irrorato col Bario Radioattivo. Eccone una di esempio:
http://mikephilbin.blogspot.it/2009/11/chemtrails-barium-poisoning-or-mop-up.html. I siti non solo italiani sull’argomento perlopiu’  riportano pari-pari questo tipo di notizie senza applicare particolari filtri critici, semmai con l’aggiunta di colorite sfaccettature  attinte da reminiscenze di Liceo o campionate  random dalla rete.  L’indignazione sarebbe legittima per tanti  radioisotopi. Vediamo un po’ quelli  del Bario.

Come nel caso di altri elementi esistono numerosi radioisotopi del Bario ( http://en.wikipedia.org/wiki/Isotopes_of_barium)
Peccato che quasi tutti non siano neanche identificabili in natura per via del tempo di dimezzamento inferiore alle  poche ore.
 Vediamo quattro tra i radioisotopi piu’ popolari e potenzialmente pericolosi
 137Ba (tempo dimezzamento 3  minuti)  e’ il prodotto di decadimento del davvero pericoloso  137Cs  (30 anni di dimezzamento,  purtroppo si’ presente in atmosfera , ma solo a seguito di incidenti o esplosioni nucleari come prodotto di fissione nucleare).  Per avere <137mBa  in atmosfera occorre disseminare  137Cs : E’ avvenuto volontariamente nei test nucleari in atmosfera della Guerra Fredda o involontariamente negli  incidenti a reattori.  Per  confutare l’ipotesi della presenza di 137mBa basta notare che, dopo Chernobil, i livelli ambientali di 137Cs  da cui 137mBa  origina sono in continuo calo in Europa ( es. nella vicina ed evoluta  Germania : http://www.environmental-studies.de/Radioecology/Radiocesium/Cs_E4/cs_e4.html) con l’eccezione dell’incidente di Fukushima, che con le scie comiche ha poco a che vedere.

Niente137Cs = Niente 137Ba da scie comiche!

Ci sono pero’  altri tre radioisotopi artificiali del Bario a vita abbastanza lunga da poter  essere individuati  in atmosfera.

Sono  di diversa radiotossicita’ definita in una scala internazionale da I (elevata  radiotossicita’) a III (moderata radiotossicita’)
(http://www.oseh.umich.edu/pdf/Table1-RadionuclideToxicityClassificaton%20.pdf)

131Ba  (12 giorni dimezzamento)  Moderata Radiotossicita’ (Group 3)
133Ba  (tempo di dimezzamento di   10anni!!!)  Moderata Radiotossicita’ (Group 3)
140Ba   (12 giorni dimezzamento)  Alta Radiotossicita’  (Group 2)

-131Ba  dura poco ed e’ poco offensivo. Perche’ spendere denaro per spruzzare la gente con roba cosi’ poco pericolosa???
- 133Ba potrebbe andare? Permane attivo per decenni; e ’ pero’ poco radiotossico e quindi poco accattivante come arma di offesa di massa.  http://www.stanford.edu/dept/EHS/prod/researchlab/radlaser/RSDS_sheets/Ba-133.pdf
Tuttavia lo si produce e lo si usa, ad esempio in radioterapia e in strumentazione portatile anti-contrabbando. La produzione di 133Ba parte da poco costosi  Sali di Bario. Peccatola produzione sia  difficile e costosa, dovendo avvenire entro reattori nucleari ad alta energia…
http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/0883288989900828
Difficile quindi produrne cosi’ tanto da irrorare citta’ e nazioni, considerato che la maggior parte di quanto immesso in alta atmosfera viene diluito in orizzontale e verticale per diffusione e turbolenza.  Ma, si sa, i cattivi hanno denaro da sperperare…


 -resta allora solo 140Ba per contaminare l’umanita’ attraverso le scie comiche?  In effetti e’ di alta radiotossicita’ in quanto decade nel pure radioattivo ( 40 ore di tempo di dimezzamento) Dopo pochi giorni dal rilascio,   140Ba da perfetto killer si trasforma cosi’  in 140La... che continua a fare danno.  Ecco fatto: in atmosfera il 140Ba non c’e’ piu’.  Per un complotto a base di Bario sarebbe un perfetto killer.  Peccato che  anche la vita  del  140La sia  cosi’ breve da essere pure lui individuabile solo a pochi giorni da un fallout radiattivo  da esplosione nucleare  o  a  seguito di incidente atomico. 

Per il povero Bario non c’e’ molto altro da inventare riguardo le Scie Comiche ....

(Per una discussione online critica in inglese relativa a Bario & Contrail vedi anche: http://contrailscience.com/chemical-analysis-of-contrails/)

....Dopo il povero Bario quale sara’ il prossimo elemento chimico da assumere come cattivo di turno?
Signori inventori  creatori di scie: avete a disposizione  ben 118 elementi  tra rari e comuni,  trovati dalla fatica dei  fisici e chimici dei secoli passati e non usciti dal cappello  di qualche narcisista riparatore di radio. Ogni elemento pulsa  in numerosi  isotopi, di certo  non tutti rassicuranti . La fantasia puo’ correre liberamente dall’uno all’altro alla velocita’ di un semplice click, senza bisogno di conoscere chimica o fisica. Si passi all’elemento successivo non appena la bufala del precedente restera’  scornata.  C’e’ un attimo di gloria per chiunque scovi un elemento  dal nome sinistro. Che so il darmstadtio (precedentemente chiamato ununnilio,  Ds)  potrebbe andare? Esiste per davvero.  Usatelo pure per spaventare le anime semplici,  nessuno ne sara’ geloso.
Descrizione: http://us.123rf.com/400wm/400/400/fambros/fambros1008/fambros100800003/7481496-darmstadtio-periodic-table-de-elementos--board--3d-hecha-de-madera.jpg

 

 



PUNTATA N°2: Scie Comiche e...

Spruzzatori

 

In alcuni siti in italiano sulle Scie Comiche, in particolare in questo articolo di review interessante perche' ben circostanziato
si mostra come "prova" di realta' delle Scie Comiche una foto davvero inquietante:

Queste foto mostrano senza dubbio una modifica del tubo posteriore usato dai tanker KC-135 per eseguire il rifornimento in volo fatta apposta per spruzzare qualcosa in atmosfera!

Nei siti ufficiali che descrivono il velivolo stratotanker KC-135 e nelle collezioni di foto di rifornimento in volo che ho visitato questo inquietante spruzzatore effettivamente non compare!

La facile conclusione, insinuata dai fautori delle Scie, e' che l'ugello cosi' particolare venga usato per scopi segreti....

Ma questa foto, che fa il giro del mondo, a guardarla bene non sembra fatta in fretta e furia da un anonimo doppiogiochista della CIA che parteggi per le Scie Comiche... sembra invece fatta in tutta calma

ECCO L'ALTRA MEZZA VERITA' ...

(CHE I FAUTORI DELLE SCIE COMICHE OMETTONO)

A questo LINK ho trovato il solito bandolo del groviglio. L'ugello che appare nella famosa foto viene talvolta si' applicato in coda al tanker, ma il suo uso e' meno malvagio di quel che si possa immaginare:

Questo ugello è utilizzato per spruzzare acqua:

-Un particolare KC-135 equipaggiato con l'ugello spruzzatore è stato utilizzato, ad esempio dalla Federal Aviation Administration ( FAA) durante le prove di formazione ghiaccio durante le indagini sul volo American Eagle 4184, un ATR-72 che volava in condizioni di formazione di ghiaccio e schiantatosi al suolo il 31 ottobre 1994 presso Roselawn, Indiana. Morirono 64 persone.
- Gli investigatori FAA sospettavano che acqua sovraraffreddata, sotto forma di goccioline di dimensioni molto superiori a 10 micron, abbia formato uno strato di ghiaccio nella parte posteriore delle ali, compremettendo il controllo degli alettoni. La FAA ha utilizzato un ATR-72 che volò dietro al KC-135 che spruzzava una miscela di acqua e colorante giallo. Il colorante ha mostrato a terra le zone dell'aereo a rischio ghiaccio.

-Test analoghi vengono condotti su altri aviogetti sempre per testare la formazione di ghiaccio in condizioni realistiche di volo in nubi di acqua sopraraffreddata.

(l'origine della foto e' su questo LINK)

Si puo' eccepire che con lo stesso ugello si puo' spruzzare di tutto, fecola di patate compresa. In questo caso pregherei i Cacciatori di Scie di produrre come minimo delle foto non artefatte in cui un jet bi- / quadri-motore produca una unica scia centrale, un po' come quella delle foto qui sopra. Altrimenti cambino Bufala.

(l'origine di questa foto e' su questo LINK)

 

 

PUNTATA N°3: Scie Comiche e...

Quota degli aerei

Una delle caratteristiche necessarie affinche' le Scie Comiche siano efficaci nel provocare danno alla popolazione e' che esse siano prodotte a bassa quota. Il motivo e' duplice:

-Dal punto di vista dei fautori delle Scie Comiche ( in base alle elementari conoscenze sui Contrails in loro possesso) il discriminante tra normali "Contrails" (scie di condensazione che si traducono in nubi di ghiaccio artificiali) e "Chemtrails" (fumigazioni con sostanze chimiche potenzialmente dannose) starebbe proprio nella quota. Siccome i Contrails non si formano a bassa quota per le alte temperature ed umidita', allora ogni scia osservabile a bassa quota e' un Chemtrail. Di qui la corsa a dimostrare che le scie osservate qua e la sono prodotte a bassa quota

-Dal punto di vista di noi detrattori delle Scie Comiche una eventuale "fumigazione" prodotta a quote piu' alte di circa 2000-3000 metri avrebbe poca probabilita' di fare danno e di certo non sarebbe mirata alle sottostanti popolazioni. Questo per il motivo inconfutabile che l'aria si muove. Iniettare qualcosa a 4000 metri e piu' sarebbe come fare pipi' in un fiume: il trasporto e la diffusione dell'orina renderebbero del tutto inefficiente questo modo di inquinare il vicino che vive poco piu' a valle. La diffusione orizzontale ed il trasporto della massa d'aria della scia chimica inquinante emessa ad alta quota sarebbe molto inefficace per danneggiare in senso sanitario la popolazione sottostante.

Quindi le Scie Comiche velenose devono essere basse, diciamo fino a 2000 metri di quota

Come stimare la quota delle Scia?
Purtroppo la valutazione soggettiva della distanza di un contrail e' inattendibile! I contrails col tempo possono divenire delle vere nubi della larghezza di chilometri.
L'unica stima attendibile (ad "occhio") di distanza della scia si esegue sull'aereo che le produce essendo, questo si, di dimensioni note. Anche dalle fotografie digitali e' possibile stimare la distanza come spiegato in questo sito , ma occorre conoscere la focale dell'obbiettivo (in genere con lo zoom e' difficile...) e misurare a casa il numero di pixel che formano l'immagine dell'aereo. Troppo complicato per una stima sul campo.

Utilizzando la vecchia geometria euclidea propongo una tecnica semplificata, che utilizza la vostra fedele mano:

Un po' di "teoria":

-I Tanker KC-135 ed i Boeing 707 ed i Boeing 737 di linea sono lunghi 40- 42 metri
- Il vostro dito mignolo e' largo circa 1.5 cm, mentre la distanza tra il mignolo a braccio teso e l'occhio e' di circa 70 cm.

Con questi ingredienti siete in grado di stimare da soli la distanza di uno di questi Jet:

- stendete il braccio e confrontate la lunghezza dell'aereo con la punta del dito.
- Se l'aereo vola a 2000 metri di distanza o meno risultera' piu'
LARGO del mignolo.
- A distanze maggiori sara' piu' PICCOLO.

Avrete molte sorprese: scie molto larghe le vedrete prodotte da aerei ben piu' piccoli del vostro mignolo. Volano molto piu' alti dei 2000 m pensati per le Scie Comiche.
La stima "ad occhio" della quota delle Scie Comiche in assenza oramai dell'aereo indagato e' invece una vera idiozia.

OSSERVAZIONE: La distanza dell'aereo misurata col ditino equivale alla quota di volo solo se l'aereo e' sopra di voi. Altrimenti va considerata l'altezza sull'orizzonte. Se ad esempio l'aereo e' a 45° dallo zenith la quota di volo e' circa 30% in meno rispetto alla sua distanza. Quando l'aereo vola vicino all'orizzonte lasciate perdere: questo metodo sarebbe inutilizzabile.

 

 

 

 

PUNTATA N°4: Scie Comiche e...

Immagini da satellite

Le immagini da satellite sono una miniera di stranezze, non solo per i cacciatori di Scie Comiche.
La presenza di contrail in immagini satellitali (sia nel visibile che nell'infrarosso) e' comunissima in situazioni frontali, soprattutto all'approssimarsi di un fronte caldo. In queste condizioni il sollevamento della massa d'aria calda che avanza e si solleva su quella piu' fredda provoca una lenta saturazione dell'aria. In queste condizioni ogni immissione di vapore e nuclei di condensazione (ad esempio lo scrico dei jet) provoca la formazione di contrail persistenti. In queste condizioni il cielo visto dal satellite e' percorso da innumerevoli "scie". Interpretarle come Scie Comiche e' del tutto arbitrario. Non intendo perdere tempo su immagini da satellite riportate dai siti sulle Scie Comiche prive di data ed ora perche' esattamente come qualcuno sostiene che i dati meteo possano essere manipolati per coprire le "scie", a maggior ragione le foto da satellite riportate dai loro siti e non confrontabili con l'originale possono essere frutto di loro manipolazioni.

Un esempio verificabile tratto dal solito articolo di review sulle scie comiche:

In questa foto NOAA (1 sett 2007, ore 12) riportata dall'articolo di review sulle Scie Comiche si osservano numerose Scie (ivi ovviamente interpretate come Scie Comiche)
-Scie che si dipartono a ventaglio. Un sistematico lavoro di inseminazione sull'Oceano?
- Le Scie appaiono in alcune foto da satellite e scompaiono nelle successive: Manipolazione delle foto da satellite per coprire verita' imbarazzanti?

British Airways e' piuttosto avara nel pubblicare online mappe d'insieme delle proprie rotte, ma l'immagine qua sopra e' una di queste ( forse non aggiornatissima).

Le rotte intercontinentali che si dipartono dai principali aereoporti inglesi, scozzesi ed irlandesi sono ben visibili e sovrapponibili con l'immagine a fianco. Le Scie sono in "normale" sottoprodotto del traffico aereo che tutti utilizziamo....

Come prevedibile la mappa meteo del giorno (riporto quella delle ore 0 UTC) mostra il passaggio di diverse situazioni frontali (tratteggiate in verde), ed in particolare un fronte occluso sull'Islanda che offriva le condizioni tipiche per la formazione di contrails. Ed essendo i contrails associati al passaggio dei fronti, nessuna sorpresa se le tracce appaiono in una foto satellitale e scompaiono nella successiva perche' udite udite i fronti si muovono!... e con loro le masse d'aria idonee o meno alla formazione di contrails.

Aerei di linea + fronte caldo = contrails!

Confermare o meno la presenza di "Scie Comiche" da immagini satellitali richiederebbe una certa esperienza in metereologia..... Almeno se non volete che la bufala sia subito scoperta

 

 

 

 

 

 

PUNTATA N°5: Scie Comiche e...

Aerei Tutti Bianchi

Anche gli elicotteri che spargevano vipere erano in genere bianchi. L'ambulanza che strappa gli organi ai bambini e' tutta nera, si dice... Probabilmente i colori estremi, il bianco ed il nero, sono particolarmente evocativi. Il bianco e' associato alla scienza, come il camice del medico o del freddo scienziato al soldo delle potenze occulte. Sara' un caso ma anche per spargere scie Comiche bisogna essere tutti bianchi, come aerei. Senza contrassegni di bandiera o di compagnia di appartenenza. Che per i nostri aereoporti girino aerei tutti bianchi per scopi militari o comunque sotto copertura e' testimoniato da numerose immagini, e sinceramente ci credo. E' l'associazione perversa tra Aerei Bianchi e Scie Comiche che sorprende in quanto non verificabile. Nessun operatore aereoportuale di aereoporto civile si e' mai avvicinato all'Aereo Bianco per fotografare un qualche dispositivo atto a spruzzare qualcosa?

In compenso chi crede alle Scie Comiche, un po' come un BirdWatcher va in cerca di Aerei Bianchi come producano Scie come se questa fosse una prova della natura truffaldina della Scia. Peccato che ci sia un problema di mimetismo, proprio come nel mondo animale. Perche' se (forse) gli aerei tutti bianchi nascondono davvero segreti, ma gli aerei bianchi solo dal di sotto (cosi' li vediamo passare lassu', in cielo....) possono essere gli stessi aerei che usiamo per andare a trovare Zia.

Ecco una piccola collezione di foto, raccolte dal web, di innocui aerei di linea il cui sotto e' completamente bianco (nell'aviazione di linea non serve mostrare la bandiera). Se qualcuno di questi aerei fosse oramai abbandonato me ne scuso con gli esperti aeronautici

 



PUNTATA N°6: Scie Comiche e...

Le Scie persistono?

Le scie si trasformano?

 

Tra le piu' curiose affermazioni che si incontrano sentendo parlare di "Scie Comiche" una delle piu' frequenti riguarda la presunta persistenza delle "Scie" come indicazione della loro malefica natura. Una ulteriore arrampicata sugli specchi porta talvolta alla conclusione che quella particolare "scia" sia lontana da qualunque corridoio aereo civile.

Se oltre a prendere qualche foto digitale di bizzarre forme , magari chissa' perche' proprio ad "X" di contrail nel cielo (per poi correre a pubblicarla come fosse una prova di chissa' cosa...) si avesse la pazienza di guardare cosa succede per una mezzoretta o piu', questo tipo di nozioncina da bar sul riconoscimento delle Scie Comiche sarebbe rapidamente "sputtanata".
-Prendiamo un giorno qualunque con condizioni di aria umida in quota, come quello del filmatino time-lapse qui ottenuto a Sesto Fiorentino il 24 luglio 2012, in una zona soggetta a intenso traffico aereo civile. Vediamo che le "scie" (contrails) appena prodotte si spostano col tempo, magari vanno a finire dopo una mezzoretta proprio sopra una zona priva di corridoi aerei, prprio dove i Chemtrail-busters cercano le loro Scie Comiche. Fate un po' un conto 50-100 km/h di velocita' dell'aria in quota moltiplicato mezzora..
con una cinquantina di chilometri di spostamento si puo' finire fuori da un corridoio aereo e rischiare di essere etichettati per Scia Comica, no?
-In condizioni di elevata umidita' relativa in quota i contrail evolvono trasformandosi in nubi cirriformi, la cui natura parzialmente artificiale resta ancora visibile per un po'. Diventano grandi grandi e sembrano basse basse...peccato che siano oramai larghe chiolometri e quindi sembrino, ma soltanto sembrino, vicine vicine.....
Oramai i contrails si sono mutati in t
anti cristallini ghiaccio e le Scie comiche si son trasformate in Granita..

Certo i contrail contribuiscono alla nuvolosita' d'alta quota, e presentano un impatto climatico che contribuisce all'effetto serra, ma identificare la natura malefica di un contrail dalla sua forma ed evoluzione assomiglia alla divinazione fatta coi fondi di caffe': divertente per chi ci crede ma difficile da proporre come criterio condiviso non appena si esce fuori dalla nicchia dei credenti. O dei creduloni.

 

"SPUTTANIAMO" I COMPLOTTISTI
(per usare un termine a loro caro)

Un po' stufo di essere considerato un mistificatore della realta', in questo paragrafo inizio ad elencare le falsita' individuabili nei siti italiani sulle scie chimiche. Altro che informazione corretta: veri e propri FALSI spacciati per verità da opporsi alla nostra presunta "disinformazione":

 

Ecco al 20/6/2016 una pagina del popolare sito www.sciechimiche.org, riportata qui in toto (qui il link).
Si parla di analisi chimiche eseguite su campioni delle piu' disparate sostanze apparentemente contaminate da alluminio e altri potenti veleni.....

...provate ad aprire una qualunque di queste analisi e troverete questa davvero inquietante tabella:

 

Basta una veloce ricerca sul web per scoprire che il Mineral Test eseguito effettivamente a Civitanova Marche dal serio laboratorio Consulchimica e' tipicamente un'analisi del CAPELLO per motivi salutistici. La ditta Consulchimica è stata da me prudentemente contattata il 21 giugno 2016 per verificare se si trattasse di false analisi, ma per fortuna questo non e' il caso

Notiamo subito che da queste tabelle mancano gli intervalli di riferimento per i valori. Forse chi pubblica queste analisi non lo ha ritenuto utile. Oppure non li hanno cercati in letteratura. Ma con cosa confrontare i valori ottenuti se non con il range di valori tipicamente presenti nei campioni, per dire che i valori son davvero "sballati", come succede per le nostre analisi del sangue?

Cominciamo con le FOGLIE di HORTENSIA, analizzate qui accanto: l'alluminio e' ben presente nelle analisi. Peccato che proprio l'ortensia (=gen. Hydrangea) sia presa ad esempio dagli agronomi come pianta ACIDOFILA. Che c'entra, direte? I terreni acidi rendono disponibile libero lo ione Alluminio, altrimenti omnipresente ma immobilizzato nei silicati (argille, ecc.). L'alluminio ionico e' in effetti un veleno anche per il mondo vegetale, tranne per le piante acidofile, ben adattate a vivere in terreni acidi e quindi ricchi di Alluminio. Semplicemente le ortensie neutralizzano l'alluminio incorporandolo nei propri tessuti. Come sanno gli agronomi (vedi qui). Le ortensie cosi' sono naturalemente ricche di Alluminio.
Senza bisogno di scie chimiche.

Attendiamo dai complottisti le analisi di piante non acidofile, per vedere se l'alluminio ci fosse anche li...ma ne dubito!

......e se avessi tanto Alluminio nei capelli ?

....colpa delle scie chimiche, ovvio!

... mica dei prodotti per l'igiene...

...lavarsi il capo con uno shampoo, che tipicamente contiene sali di alluminio, spendere per l'analisi mineralogica del capello e trovarlo straricco di Alluminio.....

........... Aiuto! Le scie chimiche!

Qualunque sito dei "cattivi" produttori di cosmetici (come questo) tranquillamente dichiara il contenuto in alluminio dei normali prodotti per l'igiene. Figuriamoci i siti naturisti (come questo).

Shampoo, balsami, e soprattutto antitraspiranti contengono sali di alluminio (negli antitraspiranti fino al 20% di Al).

Anche l'Allume di Rocca, da tanti visto come un prodotto buono e naturale da strusciarsi sulla pelle e' un sale di alluminio (KAl(SO4)2).


... Cosi' strano, allora, che l'alluminio finisca nei capelli?

   

 

 


Massimo Del Guasta - Istituto Nazionale di Ottica (INO) - Consiglio nazionale delle ricerche CNR       |       Via Madonna del Piano, 10 - 50019 Sesto Fiorentino - Firenze  |   Tel (office): +39-055-5226423 - Tel (laboratory) +39-055-5226424   |   Email: Massimo Del Guasta  |   Web: www.ino.it  |   sito ottimizzato per una risoluzione minima di 1024x768 e firefox

 

Locations of visitors to this page